Dazi, Malmstroem: se Ue verrà colpita faremo ricorso al Wto

Share

Dazi, Malmstroem: se Ue verrà colpita faremo ricorso al Wto

Lunedì Le Maire incontrerà a Bruxelles i rappresentanti dell'industria dell'acciaio che operano in Francia "per valutare le conseguenze delle decisioni americane". E gli USA sono il primo partner commerciale dell'UE per il settore motociclistico.

"Abbiamo messo in chiaro che se le misure commerciali contro l'Ue verranno prese, queste danneggeranno l'Ue, e devono essere controbilanciate da una risposta europea equa e proporzionale" rispetto a un danno stimato intorno ai 2,8 miliardi. Sono pronti anche la clausola di salvaguardia in caso l'acciaio Usa a basso costo invada il mercato Ue, e un ricorso davanti al Wto, su cui l'Ue si sta coordinando con altri Paesi tra cui il Canada. "Ma non accetteremo questo comportamento aggressivo dagli Usa senza reagire" ha scritto in un tweet il presidente del gruppo Ppe all'Europarlamento Manfred Weber.

Le contromisure Ue a quelle Usa sui dazi sull'acciaio, "in agenda mercoledì al Collegio dei commissari", saranno "rapide, ferme e proporzionate" e "in linea con le regole del Wto". "Riteniamo che questa considerazione sia profondamente ingiusta".

La Coldiretti commenta dicendo che "la vendetta Ue si consuma a tavola, con l'aumento dei dazi su 950 milioni di euro di importazioni agroalimentari dagli Stati Uniti, dai fagioli rossi al burro d'arachidi, dal bourbon whiskey al riso, dal tabacco ai sigari, dai mirtilli al succo d'arancia".

"Danneggerebbe non solo le relazioni transatlantiche, ma anche le regole del commercio mondiale", ha sottolineato la Malmström. La guerra commerciale "nel piatto" secondo la confederazione mette a rischio circa 4 miliardi di export agroalimentare Made in Italy con le esportazioni di cibo e bevande aumentate del 6% nel 2017.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.