Clamoroso in Grecia! Il Presidente del Paok Salonicco entra in campo armato

Share

Clamoroso in Grecia! Il Presidente del Paok Salonicco entra in campo armato

Motivo dell'invasione, un gol annullato al Paok siglato nei minuti finali di gara.

Ivan Savvidis, presidente del Paok di Salonicco, al centro di un episodio che ha dell'incredibile. Cosa è accaduto esattamente in Grecia? Un gol importantissimo, che consentirebbe al Paok di superare i rivali in classifica. Ivan Savvidis ha invaso in campo e con lui i tifosi. Attimi di pura follia che portano alla sospensione della partita.

Anziché entrare in campo per calmare gli animi, invade il terreno di gioco armato di pistola. Savvidis inveisce contro l'arbitro, minacciandolo addirittura di morte. "La tua carriera è finita". "Siamo circondati" ha fatto sapere il tecnico dell'Aek, Manolo Jimenez che è corso nei sotterranei dello stadio una volta che ha capito che non c'erano più i presupposti per concludere la partita: "Non so cosa succederà adesso deciderà la Federazione" ha detto Jimenez che con la squadra è uscito solo a notte fonda quando il manipolo di tifosi avversari è stato disperso.

Aggiungiamoci che le due squadre, prima e seconda con due punti di differenza, si stavano giocando lo scudetto, e che al 90' al Paok è stata annullata una rete, quella che avrebbe potuto decretare il sorpasso in classifica. Sulla pistola dice: "All'inizio ammetto che non l'abbiamo vista, poi ce ne siamo accorti perchè si è avvicinato all'arbitro mostrandogli l'anca e la fondina". Loro volevano continuare a giocare, ma il nostro presidente si è rifiutato proprio per via di questa pistola. "Andremo vai domani - ha aggiunto - quando la polizia ci darà il permesso".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.