Chiara Ferragni: l'esito finale dopo l'ultima ecografia

Share

Chiara Ferragni: l'esito finale dopo l'ultima ecografia

Si tratta dunque di un ruolo di guida, ma che nulla ha a che fare con la medicina: "Risponde alle sue domande o le delega ai vari professionisti del percorso nascita, insegna alla coppia come comunicare con il pancione ma può anche aiutare negli acquisti utili per il bambino, la accompagna alle visite ginecologiche se il partner non può, aiuta a sistemare la cameretta". A farlo sapere è la stessa fashion blogger su Instagram dove, con un grosso sorriso e gli occhi emozionati, ha confidato che finalmente tutto è tornato alla normalità.

Oltre ad una tata, che la aiuterà dopo la nascita del piccolo, Chiara Ferragni vuole assumere una "duola" per il parto: di cosa si tratta?

"Ho fatto un'altra visita e Leo sta crescendo bene". Alla futura mamma era stato, quindi, prescritto assoluto riposo e l'influencer ha quindi annullato tutti gli impegni di lavoro per poter prendersi cura del suo piccolo. "Leo sta crescendo bene, tutto sembra essere tornato nella norma, e io sono così felice" ha annunciato Chiara ai suoi follower su Instagram. Chiara e Fedez poi per Leone vogliono il meglio. "Aspetta lì, baby! Grazie a tutti per il supporto". Ovviamente non è tardato ad arrivare il messaggio di risposta da parte di Fedez, il primo a rendere noti ai fan i problemi della sua futura moglie. "Va tutto bene, va tutto bene", ha aggiunto entusiasta il rapper da Los Angeles. Chiara ha riscontrato un invecchiamento della placenta, una complicanza che capita a molte donne. In pratica la placenta - che è l'organo che nutre il feto - ha cominciato a invecchiare precocemente e ha intaccato la corretta crescita del bambino. Le cause di questo fenomeno nella gran parte dei casi sono tre: il fumo, il diabete gestazionale e l'ipertensione.

Nel caso della Ferragni si è scelta la prima soluzione, che fortunatamente ha avuto gli esiti sperati.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.