Addio a Luigi Necco

Share

Addio a Luigi Necco

Lutto nel mondo del giornalismo e del calcio: è morto all'ospedale Cardarelli di Napoli, per una grave insufficienza respiratoria, Luigi Necco, il popolare giornalista napoletano volto storico di 90° minuto.

È morto a Napoli Luigi Necco: giornalista e volto storico di 90° Minuto avrebbe compiuto 84 anni a maggio.

Nato nel quartiere Sanità ha sempre seguito gli azzurri al San Paolo, sue espressioni rimaste indelebili come "Milano chiama, Napoli risponde" e ancora "La mano de Dios o la cabeza de Maradona". Indelebile anche l'intervista a Maradona, ai Mondiali messicani del 1986, al termine della gara vinta dall'Argentina contro l'Inghilterra. Maradona gli rispose "Las dos" (Tutte e due). Poi era passato a Mediaset, per cui curava le dirette dai campi di Buona Domenica.

Nel 1980 fu vittima di un attentato, nel 1981 venne gambizzato in un ristorante di Avellino da tre uomini inviati da Vincenzo Casillo, luogotenente del boss Raffaele Cutolo. Pochi mesi prima Necco a 90° minuto aveva parlato dell'incontro fra il presidente dell'Avellino, Antonio Sibilia, accompagnato dal calciatore brasiliano Juary, con lo stesso Cutolo, in una delle udienze del processo al boss. Gesto che fece molto scalpore e Necco raccontò l'episodio in alcune trasmissioni televisive.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.