Usa: sparatoria a Nsa, tre feriti. Un arresto

Share

Usa: sparatoria a Nsa, tre feriti. Un arresto

La sparatoria sarebbe avvenuta dopo che un suv nero si è fermato all'ingresso della struttura di Fort Meade, dove ha sede la NSA. Secondo un primo bilancio reso noto dai media statunitense, ci sarebbero almeno tre morti e una cinquantina di feriti. Alcuni testimoni sul posto hanno raccontato che una professoressa sarebbe morta raggiunta dai colpi del killer mentre con il suo corpo proteggeva uno degli studenti. Alcuni di loro hanno postato su twitter notizie sull'accaduto in diretta.

Torna nel giorno di San Valentino la paura e il terrore in una scuola superiore della Florida. Sul posto sono giunti anche agenti del Fbi nel campus che si estende per una vasta area: la scuola accoglie infatti circa 3 mila studenti. Squadre di Swat sono state viste entrare nel campus con unità cinofile. Le immagini aeree riprese da un'emittente affiliata alla Cnn, la Wsvn, mostrano diverse persone ferite a terra davanti alla scuola, mentre vengono curate e trasportate verso le ambulanze. I dati sono quelli di Everytown For Gun Safety, associazione che si batte per un maggior controllo sulla vendita delle armi da fuoco.

L' attentatore è stato preso: si tratta di un ex studente, il 18enne Nicholas Cruz. A Washington il presidente Donald Trump viene subito informato e quando l'emergenza è ancora in corso, twitta: "Nessun bambino, nessun insegnante o qualunque altra persona dovrebbe mai sentirsi insicuro in una scuola americana". Con questa in Florida sono almeno 19 le scuole americane in cui dall'inizio dell'anno si è verificata una sparatoria.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.