Lega Serie A, la Liga spagnola blinda Tebas con una clausola anti-Italia

Share

L'assemblea de LaLiga ha approvato la modifica dello stipendio del presidente, quadruplicato rispetto al 2013, con bonus fino a 250 mila euro.

Comunque andrà a finire Javier Tebas, il manager in cima alla lista della Lega di A per rilanciare il calcio italiano nella veste di amministratore delegato di via Rosellini, è un uomo ricco.

Lo stimatissimo manager Javier Tebas presidente della Liga spagnola ha ricevuto una notevole dimostrazione di stima importante in patria. La Liga infatti ha letteralmente blindato il suo presidente con uno stipendio da 1.2 milioni di euro e soprattutto una clausola anticoncorrenza per spegnere anche le speranze italiane. Contrari soltanto cinque club, tra cui il Real Madrid e l'Athletic Bilbao. Il nuovo contratto inoltre contiene una clausola anti concorrenza, che impedisce per ben due anni al dirigente di ricoprire cariche analoghe in un'altra lega professionistica. Le lancette scorrono: Tebas deve decidere se firmare il rinnovo con la Liga, mentre sullo sfondo restano i nomi di Sami Kahale di Procter and Gamble e Luigi De Siervo, a.d. di Infront.

La firma sul rinnovo del contratto non è ancora arrivata ma sono in tanti entro i confini iberici a credere che alla fine Tebas resterà a gestire i diritti tv con le immagini di Messi e Cr7.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.