Il cuoricino di Bea, la "bimba di pietra", ha smesso di battere

Share

Il cuoricino di Bea, la

Poche righe, ma cariche di tutto l'amore possibile: "Beatrice questa sera è volata via".

In molti abbiamo conosciuto la storia della piccola Bea, la bimba che ha commosso l'Italia per la misteriosa malattia che non le permetteva di muoversi, prigioniera nel suo corpo calcificato che sembrava un'armatura. Ha scelto un giorno particolare per riunirsi a lei, il giorno di San Valentino, un giorno dedicato all'amore, e lei "la bimba di pietra", così come era stata soprannominata per la sua malattia [VIDEO], di amore ne aveva tantissimo. Così ha scritto la zia di Beatrice, Sara Fiorentino, sorella di Stefania. Nell'agosto scorso era morta all'età di 35 anni per un tumore la sua mamma, Stefania Fiorentino. Bea era affetta da una malattia rarissima e sconosciuta e poteva muovere solamente gli occhi.

La storia della piccola aveva fatto il giro del web per via della rara malattia genetica che l'aveva colpita.

Per chi vorrà dare un ultimo saluto alla Princi Bea il Rosario sarà venerdì 16 febbraio ore 18,30. "I suoi polmoni sono compromessi", scriveva ieri la zia che curava la sua pagina Facebook, "Il mondo di Bea", con cui avevano creato una onlus.

Otto anni e una grande forza d'animo: la piccola ha combattuto a lungo contro la patologia fino a quando non si è arresa il 14 febbraio ed è morta in un letto dell'ospedale infantile Regina Margherita di Torino, la sua città, per un arresto cardio-respiratorio. "Fai buon viaggio mia piccola Bea.Zia Emma non ti scorderà mai!"

Dall'età di due mesi le sue articolazioni avevano iniziato ad irrigidirsi, le parti molli dei suoi strumenti di movimento si erano "semplicemente" calcificate. Ma la sua ripresa era ostacolata da un'infezione alla stomaco che continuava ad indebolirla. Oggi la notizia più triste con il post che si conclude con "Il mondo di Bea resterà in assoluto il miglior posto che io abbia mai potuto visitare, per sempre". Emma Marrone aveva conosciuto la piccola Bea, che desiderava tanto incontrarla, proprio tramite quella pagina, e come lei tantissimi altri fino a Ermal Meta che nella serata conclusiva del Festival di Sanremo scattò una foto proprio con la sua piccola fan.

La piccola Bea non c'è più.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.