Donna colpita da meningite, rintracciati spettatori del film "Cinquanta sfumature di rosso"

Share

Donna colpita da meningite, rintracciati spettatori del film

A tutti è stata somministrata la dovuta profilassi: da quanto si apprende, la somministrazione per chi era al cinema è stata decisa a scopo precauzionale, visto che è molto rara una eventuale trasmissione della malattia in un ambiente così ampio. Attualmente è in condizioni stabili.

E' fuori pericolo la donna di 63 anni ricoverata all'Ospedale di Sanremo per una grave forma di meningite meningococcica.

La prognosi è ancora riservata ma si prevede che verrà sciolta entro sera, dopo che saranno stati fatti gli esami di controllo del caso. In particolare l'Asl invita chi domenica 18 febbraio alle 16 abbia assistito alla proiezione del film "Cinquanta sfumature di rosso", presso il cinema di via Matteotti 107, a recarsi presso gli ambulatori di Sanremo per effettuare l'opportuna profilassi. Nel frattempo, migliorano le condizioni della paziente, che è sottoposta a terapia antibiotica. "Per quelli con età inferiore ai diciotto anni si somministra un antibiotico diverso, nella misura di due compresse al giorno per due giorni". L'ambulatorio dell'Ospedale di Sanremo resterà aperto anche questo pomeriggio, dalle 15 alle 17, e domani, domenica 25 febbraio, dalle 9 alle 11.

Sono circa 30 le persone che sono soggette alla profilassi della maternità 1 imperiese dopo il caso di meningite meningococcica registrato a Sanremo. Solitamente si registrano due o tre casi all'anno.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.