Centinaia di bici rubate sul tetto di un capannone

Share

Centinaia di bici rubate sul tetto di un capannone

Un gigantesco deposito di bici rubate (tre le 300 e le 400) è stato scoperto settimana scorsa (nella giornata di mercoledì 7 febbraio) a Cinisello Balsamo, sul tetto di un capannone di viale Fulvio Testi. A scoprire il deposito dei mezzi rubati un istruttore di volo che, alcuni giorni fa, stava sorvolando la periferia nord della città in elicottero, quando si è accorto di quella distesa di bici e l'ha prima fotografata e poi segnalata alla polizia locale.

Sull'origine delle biciclette, pare ci siano pochi dubbi. Alcune sono arrugginite a causa dell'esposizione alle intemperie per un lungo periodo, altre sono in ottime condizioni (al vederle sembrano appena uscite dalla fabbrica): queste ultime sono state ben coperte da teli, in modo da poterle conservare in ottimo stato.

A dare la notizia a the Submarine è un informatore anonimo, che come prova ci mostra due foto aeree dell'edificio in questione, un capannone industriale in stato di degrado e abbandono.

La polizia di stato ha segnalato l'enorme quantità di bici rubate alla polizia locale di Cinisello Balsamo che nelle prossime ore provvederà a recuperarle, trasferirle in un deposito del Comune e poi a cercare di risalire ai legittimi proprietari che molto probabilmente saranno sparsi in tutto il milanese. L'istruttore ha avvertito gli agenti della Polizia locale di Milano che dispone di un nucleo 'bici rubate'. Non hanno calcolato però i mezzi che sorvolano l'area.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.