Berlusconi: ho firmato il mio nuovo contratto con gli italiani

Share

Berlusconi: ho firmato il mio nuovo contratto con gli italiani

"Questo è il mio impegno con i cittadini italiani": è con questa frase che il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, ha presentato a Porta a Porta il nuovo "contratto" sottoscritto con i cittadini a quella stessa scrivania dove 17 anni fa, nel 2001, siglò il primo.

Nel 2001 il Cav, da presidente del Consiglio, promise un milione di posti di lavoro. Entrando maggiormente nello specifico ha scritto che porterà il tasso di disoccupazione sotto la media europea. E poi litiga con Vespa che interrompe gli applausi in studio. Lo dichiara in una nota Giorgio Mulè, candidato alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale Sanremo - Imperia e capolista di Forza Italia nel plurinominale Liguria 1. E l'ex premier annuisce. Di fronte alla situazione drammatica di oggi sull'occupazione, un uomo del fare come me si mette a disposizione del suo Paese. Berlusconi si siede e legge un testo che inizia così: "Io Silvio Berlusconi mi impegno con gli italiani a portare il tasso di disoccupazione al di sotto della media europea entro la fine della legislatura". Dopo la vittoria del centrodestra il 4 marzo, vittoria che ritengo sicura, io avrò al fianco del presidente del Consiglio l'impegno di creare posti di lavoro.

"Lei avrà la possibilità di sputtanarmi se non ci riesco", ha detto in seguito Silvio Berlusconi a Bruno Vespa. Il documento è stato subito ribattezzato "patto di San Valentino". "Entro la fine della legislatura il mio obiettivo è portare il tasso di disoccupazione sotto la media europea".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.