BCE, Draghi conferma approccio prudente e persistente

Share

BCE, Draghi conferma approccio prudente e persistente

Mario Draghi, presidente della BCE, ha lanciato un avvertimento a tutti coloro che intendono avvicinarsi al mondo delle criptovalute, definendole come "un investimento ad alto rischio non regolamentato". Draghi ha colto l'opportunità per fare il punto sui progressi che sono stati fatti nell'Eurozona e tracciare così la strada da seguire. "Secondo i dati preliminari, il PIL reale dell'area dell'euro è aumentato del 2,5% nel 2017, rispetto all'1,7% che era stato previsto nelle proiezioni di dicembre 2016 per lo stesso anno dallo staff della BCE".

La fase di espansione economica è diffusa a tutta l'area, la dispersione dei tassi di crescita tra Paesi è sui minimi da 20 anni a questa parte.

Oltre a questo, Draghi ha affermato che "per ora le valute digitali non sono soggette a uno specifico approccio di vigilanza". Nel suo intervento Draghi ha segnalato gli "sviluppi positivi" compiuti dall'economia europea sul fronte degli investimenti, dell'occupazione e dei redditi delle famiglie. "Le Piccole e Medie Imprese (PMI) in particolare hanno beneficiato delle nostre misure di politica monetaria".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.