Wikileaks: il Regno Unito nega lo status diplomatico ad Assange

Share

Wikileaks: il Regno Unito nega lo status diplomatico ad Assange

Fin qui la cronaca. Questa mattina, lo fa sapere il Foreign Office britannico, la Corte di Londra ha respinto la richiesta del governo dell'Ecuador di concedere ad Assange lo status di diplomatico, in modo da permettergli di spostarsi dall'ambasciata senza essere arrestato. Una volta estradato, Assange rischierebbe la condanna a vita e persino la pena capitale. Ora, secondo una fonte citata dall'International Business Times, molti all'interno dell'ambasciata non ne possono più della mancata igiene di Assange.

Lo status gli avrebbe concesso di lasciare la sede diplomatica di Londra. La situazione di Assange in ambasciata da oltre 5 anni è state definita "insostenibile" dal ministro degli Esteri di Quito, Maria Fernanda Espinosa.

Assange si era rifugiato nell'Ambasciata ecuadoriana nel giugno del 2012 per sfuggire a un mandato d'arresto internazionale emesso nei suoi confronti dalla giustizia svedese, con l'accusa di stupro e abusi sessuali, poi ritirato per avvenuta prescrizione.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.