Vicenza, boom di accessi al pronto soccorso: solo 40 per l'influenza

Share

Vicenza, boom di accessi al pronto soccorso: solo 40 per l'influenza

Colpa di un virus particolarmente aggressivo, che spesso finisce con l'attaccare i polmoni degenerando in polmonite: come confermato anche dall'assessore regionale alla Sanità, Sonia Viale, i casi registrati sono in aumento e gli ospedali hanno schierato esperti in pneumologia da affiancare ai medici per gestirli. Questo significa un numero significativo di accessi ai Pronto soccorso: nonostante questo, contrariamente a quanto avvenuto in altre Regioni, qui non abbiamo detto a nessuno di non recarsi nei Pronto Soccorso, dove tutti sono stati accolti.

"Ha già dato buoni risultati anche una novità prevista nel Piano Socio Sanitario, ovvero la possibilità di accedere al Pronto soccorso dell'Istituto Gaslini anche per pazienti tra i 14 e i 18 anni, con l'unica eccezione delle patologie ortopediche e neuropsichiatriche - è stato il commento dell'assessore Viale - in questo periodo di forte e brusco aumento dei casi di influenza, sono stati 33 i minori accolti al Pronto soccorso del Gaslini".

Fino ad oggi sono stati piuttosto alti i flussi di accesso al pronto soccorso dell'ospedale Versilia che ha gestito comunque questa emergenza piuttosto bene.

Emergenza influenza all'ospedale di Vimercate. Le persone più a rischio - continua il dottor Girau - sono i bambini e gli anziani, che poi smistiamo a seconda delle necessità nei vari reparti. Inoltre, grazie alla collaborazione con i Medici di medicina generale, anche durante il prossimo fine settimana rimarrà aperto l'ambulatorio a bassa intensità (dedicato alla visita dei pazienti classificati con codici bianchi) presso il Pronto soccorso del San Martino. Negli ultimi giorni il personale in servizio in Pronto Soccorso ha dovuto fronteggiare ritmi frenetici per riuscire a fornire assistenza a centinaia di pazienti che quotidianamente si sono presentati nel presidio.

La situazione del Pronto soccorso dell'ospedale "Pugliese" è sempre gravissima e l'ordinanza emanata in agosto dal sindaco Sergio Abramo allo scopo di superare l'emergenza è rimasta sostanzialmente inapplicata.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.