Torino: incendio nel convento della Sacra di San Michele. Mistero sulle cause

Share

Torino: incendio nel convento della Sacra di San Michele. Mistero sulle cause

Si suppone che il rogo sia stato causato da un corto circuito.

Sul posto sono prontamente intervenuti i Vigili del Fuoco di Avigliana, Giaveno, Rivalta, Borgone e Grugliasco, oltre ai Carabinieri di Avigliana. L'incendio, secondo le prime ricostruzioni, si è propagato al tetto del grande complesso, arroccato su uno sperone di roccia del monte Pirchiriano e simbolo del Piemonte, partendo da una zona del convento che era interessata a restauri.

Le fiamme hanno avvolto il tetto della foresteria del monastero della Sacra di San Michele, oggetto di un intervento di restauro.

Non risultano persone ferite ma le operazioni di soccorso, mercoledì sera poco dopo le nove, sono appena iniziate.

Momentaneamente i pompieri stanno avendo difficoltà a raggiungere l'edificio, dove al momento risultano presenti tre padri rosminiani. È il luogo che ha ispirato lo scrittore Umberto Eco per il best-seller Il nome della Rosa. Qui si sarebbe sviluppato l'incendio che ha colpito il simbolo del Piemonte. Costruita tra il 983 e il 987 dall'alto dei suoi torrioni si possono ammirare il capoluogo piemontese, posto a 40 chilometri di distanza, e un panorama mozzafiato della Val di Susa. All'interno della Chiesa principale della Sacra, risalente al XII secolo, sono sepolti membri della famiglia reale di Casa Savoia.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.