Tirreno Adriatico 2018 nel nome di Michele Scarponi

Share

Tirreno Adriatico 2018 nel nome di Michele Scarponi

La "Corsa dei due mari" quest'anno sarà essenzialmente marchigiana, visto che ben 4 arrivi di tappa saranno nella nostra regione, due sono le conferme, due le grandi sorprese.

"Finalmente oggi lo possiamo annunciare ufficialmente: "Sarnano ospiterà l'arrivo di una tappa della Tirreno Adriatico", il raggiante annuncio del sindaco Franco Ceregioli direttamente dal profilo di un noto social".

Di sicuro gli organizzatori dovranno sgombrare nelle prossime settimane la sede stradale con mezzi meccanici, visto che il traguardo sarà posto a quasi 1500 metri di altitudine, ma il rischio è che nevichi proprio nei giorni immediatamente precedenti la tappa (fissata per il 10 marzo) e in quel caso potrebbe esserci poco da fare.

Il percorso è un'andata e ritorno tra Lido di Camaiore e Forte dei Marmi, con lunghi rettilinei pianeggianti. La partenza della tradizionale corsa a tappe, la quarta a livello mondiale dopo Tour de France, Giro d'Italia e Vuelta, è fissata per il 7 marzo da Lido di Camaiore. A seguire una tappa adatta ai velocisti (la Camaiore-Follonica di 167km) e una mossa (la Follonica-Trevi di 234km, la più lunga).

Il ricordo commosso di Michele Scarponi, scomparso lo scorso aprile, e la scelta dell'arrivo della quinta tappa nella sua città, Filottrano, hanno aperto la presentazione la 53ª edizione della Tirreno-Adriatico, organizzata da Rcs Sport.

Il percorso ricalcherà quello degli ultimi anni, con sette tappe disegnate per ciascuna tipologia di corridore: una cronosquadre, una individuale, due per velocisti, due per finisseur ed una di montagna. Dopo una lunga e impegnativa sequenza di salite e saliscendi, si affronterà l'ascesa di Sassotetto, oltre 14 km al 6% di media. Da più parti si vocifera di un arrivo a Filottrano per ricordare il compianto Michele Scarponi con successiva partenza da Numana. Un anno fa vinse Rohan Dennis.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.