Sony presenta Xperia XA2, Xperia XA2 Ultra e Xperia L2

Share

Sony presenta Xperia XA2, Xperia XA2 Ultra e Xperia L2

Lo smartphone di fascia medio-bassa Xperia L2 è una delle novità annunciate da Sony questa mattina in occasione del CES 2018 di Las Vegas. I due smartphone saranno disponibili a partire da febbraio ad un prezzo non ancora annunciato. Xperia XA2, infine, consente la ricarica rapida per assicurare qualche ora di autonomia in soli pochi minuti di carica (con Quick Charger UCH12W opzionale).

Sony Xperia XA2 dispone di uno schermo FullHD da 5,2 pollici, fotocamera frontale da 8 megapixel, batteria da 3.300 mAh e quattro colorazioni: argento, nero, blu e rosa.

Parlando del resto delle specifiche, abbiamo due display da 5.2 e 6 pollici di diagonale con risoluzione Full HD. Tuttavia Sony si è concentrata particolarmente sul comparto fotografico: La fotocamera frontale da 8 MP con super grandangolo da 120 accompagna la fotocamera principale dello smartphone da 13 MP e apertura focale f2.0. Entrambe sono provviste di flash e sono in grado di scattare foto chiare, indipendentemente dalle condizioni di luce e dall'ambiente.

Proprio come Xperia XA2, lo sblocco del dispositivo è reso semplice dal sensore di impronte one-touch. La batteria è da 3580 mAh. Il processore QualcommSnapdragon 630 Mobile Platform assicura performance costanti e multitasking garantito.

Il design dei nuovi Xperia XA2 è ripreso anche da Sony Xperia L2, con lettore di impronte digitali collocato al di sotto della fotocamera posteriore.

Il sistema operativo e Android 7.1.1 Nougat, sarà disponibile in tre varianti cromatiche nero, oro e rosa.

Prima di concludere, vogliamo parlarvi dei nuovi accessori Xperia, presentati sempre oggi. Vediamo in seguito i dettagli tecnici dei nuovi smarphone Xperia XA2 e XA2 Ultra. Unendo perfettamente forma e funzionalità, entrambe possono sorreggere il dispositivo in modalità riproduzione video e, quando chiuse, impostano automaticamente lo smartphone in pausa o modalità riposo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.