Serie A: Juventus di misura a Cagliari ma comanda sempre il Napoli

Share

Serie A: Juventus di misura a Cagliari ma comanda sempre il Napoli

Chiusa la prima parte del campionato, la seconda si apre con la stessa musica: Napoli e Juve confermano anche al giro di boa il testa a testa che, di questo passo, potrebbe ridurre la questione scudetto a un cosa nostra fra di loro. La punta dei sannitici si trasforma poi in uomo assist al 90°, quando premia la corsa del giovane Brignola che sigla il 3-1 facendo esplodere il "Vigorito"; nel recupero arriva anche il pregevole ma inutile 3-2 firmato da Kownacki.

Serie A, affonda la Roma, vola l'Atalanta. In fondo la seconda vittoria consecutiva del Benevento riapre la corsa salvezza.

Subito a ridosso della zona Europa League, Udinese e Fiorentina vengono raggiunte a 28 punti da Torino e Milan. Il Milan a San Siro si prende i tre punti con uno scialbo 1-0 sul Crotone col primo gol (di clavicola) di Bonucci in maglia rossonera. Nel match delle 12:30 il nuovo Toro di Walter Mazzarri ha travolto per 3-0 il Bologna di Roberto Donadoni, mentre nei match delle tre il Napoli mantiene la vetta della classifica con la vittoria per 2-0 sull'Hellas Verona.

A Ferrara va in scena il festival del gol con la Lazio che si impone 5-2 e Ciro Immobile che segna un poker di reti e diventa capocannoniere del torneo arrivando a quota 20. Alle 15 in campo Bologna-Benevento, H.Verona-Crotone, Lazio-Chievo, Sampdoria-Fiorentina, Sassuolo-Torino e Udinese-Spal.

La Juventus, di scena in Sardegna, al contrario dei partenopei, si è trovata di fronte un grande Cagliari la cui prestazione è stata elogiata persino dallo stesso Allegri. Chiude il programma il posticipo di lunedì tra Juventus e Genoa. Chiude il podio Paulo Dybala a quota 14 reti, seguito da Fabio Quagliarella (12) e Dries Mertens (10).

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.