Scoperta una maxifrode fiscale con pacchetti 'all-inclusive'

Share

Scoperta una maxifrode fiscale con pacchetti 'all-inclusive'

A tanto ammonta il giro d'evasione messo in piedi da uno studio di consulenza tributaria e del lavoro di Milano.

Il Gruppo Guardia di Finanza di Reggio Emilia ha pertanto denunciato alla Procura della Repubblica di Reggio Emilia, in stato di libertà, tre persone di 32, 44 e 65 anni, rispettivamente di origini calabresi, modenesi e venezuelane, ma tutti residenti nella provincia di Reggio Emilia, per i reati di "dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture per operazioni inesistenti", "omessa dichiarazione" e "occultamento o distruzione di documenti contabili".

Sono 17 le persone arrestate dalla guardia di finanza, 8 in carcere e 9 ai domiciliari.

Al termine delle indagini, scattate nel 2015, sono stati sequestrati 520 conti correnti, 199 immobili dislocati in tutta Italia, per un valore totale di 15milioni di euro, 22 terreni e 58 auto di lusso. Studio commerciale con pacchetto All Inclusive: 25 arresti Milano. Per pochi euro l'anziano accettava di diventare prestanome di società inesistenti e ogni giorno andava a ritirare la posta negli uffici virtuali. Giovedì mattina sono entrati in azione 120 militari per eseguire un'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 25 persone per una maxi frode fiscale in varie province italiane tra cui Brescia, Bergamo, Parma, Varese e Lodi. L'uomo, morto durante le indagini, era stato ministro del Governo di Antarcticland, paradiso fiscale nell'Antartide in uno Stato mai riconosciuto. In un caso l'indirizzo di una società coincideva con la sala comandi della Stazione ferroviaria di Rovato, nel Bresciano.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.