Sanremo 2018: "l'immaginazione al Festival", i colori di Baglioni, Hunziker e Favino

Share

Sanremo 2018:

La conduttrice Michelle Hunziker e l'attore Pierfrancesco Favino condurranno il prossimo Festival di Sanremo insieme al direttore artistico Claudio Baglioni. Il "capitano" Baglioni, la showgirl e l'attore lo hanno confermato al photocall ufficiale del festival, davanti all'ingresso del Casinò di Sanremo - sotto una pioggia scrosciante - dove è stata convocata una conferenza stampa ufficiale dell'evento.

"Che emozione. Posso dire che sono davvero davvero davvero gasatissima", le parole di Michelle Hunziker, seduta di fianco a Claudio Baglioni.

Presentato nella mattina di oggi, martedì 9 gennaio, il Festival di Sanremo 2018: segui la conferenza stampa in diretta dalla sala stampa del Teatro del Casinò. Io mi sento tranquilla perché Claudio a livello musicale è il numero uno.

Nata nel 1977, ha condotto nella sua carriera moltissimi programmi, sia in Italia che in Svizzera, fra i quali ci sono la versione elvetica di Scommettiamo che, Zelig, Scherzi a parte e Paperissima. Sarà un Festival 'zero-punto-zero': "ci terrei a credere di essere in grado di portare qualche rivoluzione a questo Festival, che è glorioso e che come tutte le cose gloriose ha anche lui bisogno di rivitalizzazione".

"Abbiamo pensato a cosa si sarebbe potuto aggiungere alle ultime e fortunate edizioni - ha poi proseguito - baciate da grande ascolto e grande gradimento, e ci siamo concentrati sul concetto di canzone, un'arte povera e breve, che dura poco sul momento, ma che resta a lungo nel tempo, entrando nella memoria collettiva e legandosi alle emozioni". Essere qua è una novità, è un cerchio che si chiude, sognavo Sanremo da quando ero bambino.

"Quest'anno per la prima volta in Rai e in uno studio impiegheremo la spidercam, quella che si usa sui campi da calcio" racconta il regista Forzano "Se qualcosa non piacerà dal punto di vista estetico, la colpa sarà solo mia". "Noi diramiamo gli inviti ad artisti stranieri, ma la regola d'ingaggio è questa". Ma si sa, siamo ancora in crisi economica, e la Rai cerca di risparmiare in ogni modo. Il cantautore vuole rimettere al centro della scena la musica, lo ripete con passione: "Vogliamo puntare sulla canzone italiana, sarà un Festival 0.0, siamo tutti al servizio di Sanremo. Spero di non avere quell'ansia che avevo nel 2007". "Quello che mi ha convinto parlando con Claudio, è stata l'idea di poter fare spettacolo" spiega Favino "ho voglia di farmi conoscere senza pudore, con la voglia di divertirmi".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.