Roma, Pallotta sullo stadio: "I laziali non lo vogliono, ma…"


Roma, Pallotta sullo stadio: "I laziali non lo vogliono, ma…"

Share

Roma, Pallotta sullo stadio:

Le confessioni di James Pallotta.

Il presidente ha dichiarato: "Non si può essere un marchio globale senza lo stadio di proprietà". Secondo il presidente giallorosso, il nuovo impianto è "indispensabile se vuoi essere e rappresentare un brand riconoscibile nel mondo".

"Lo stadio sarà tutto esaurito ogni partita. - le parole all'evento "Leaders in Sports - Meet Innovation" - Tutti a Roma vogliono questo stadio. Tranne forse i tifosi della Lazio, ma verranno a giocare lì una volta a stagione".

Pallotta poi, nel prosieguo dell'intervista ha confessato che il suo rapporto con il football non è mai stato idilliaco: "Fino a cinque anni fa credevo fosse un gioco disgustoso".

Nei giorni scorsi ci sono stati degli aggiornamenti importanti in merito a quello che sarà il nuovo stadio della Roma che avranno fatto di certo piacere a Pallotta; infatti è stata registrata una accelerata circa la Variante al Piano Regolatore Generale. Nelle ultime ore sono molti i nomi accostati alla società di Trigoria, ma Monchi potrà investire realmente solo in caso di cessione di uno degli attuali calciatori, potendo così regalare a tifosi e allenatore un nuovo innesto. "Questo vorrebbe dire avere 30 milioni di fans e sono i numeri a cui dobbiamo ambire". L'esperienza dei tifosi determina la tecnologia utilizzata: non c'è bisogno di inserire le ultimissime novità hi-tech se non richieste. Il ruolo in cui la Roma sembrerebbe più intenzionata a fare mercato, tanto in entrata quanto in uscita, parrebbe quello del terzino destro. Quanti di voi hanno assistito a una partita in Italia?

Le piste attualmente più calde portano agli identikit di Matteo Darmian e Juan Francisco Torres, ai più conosciuto semplicemente come Juanfran. Vedremo quali saranno i risvolti dell'incontrò che si terrà oggi a Londra tra i dirigenti giallorossi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.