Polizia Postale: in aumento i reati on line contro la persona

Share

Polizia Postale: in aumento i reati on line contro la persona

Questo il dato principale dell'attività svolta nei dodici mesi dell'anno che ci siamo appena lasciati alle spalle.

Un sensibile aumento, rispetto al 2016, è ravvisabile in materia di reati informatici contro la persona (ad es. diffamazione, cyberstalking, trattamento illecito di dati personali, sostituzione di persona) per i quali sono state denunciate 917 persone e arrestate 8. 33 i casi di pedopornografia online trattati con 16 perquisizioni e 11 denunciati per reati che riguardano adescamento di minori.

La prevenzione e il contrasto alla criminalità informatica sono stati gli obiettivi dell'attività della Polizia postale in Sardegna: nel 2017 sono stati controllati 1541 siti internet e, di questi, otto sono stati inseriti in una black list. Complessivamente, negli uffici di Perugia e Terni sono stati ricevute circa 1.750 denunce, cui si aggiungono le deleghe a indagare della procura, per un totale di circa 1.900 casi trattati.

Attacchi hacker Sono stati 140 gli alert/segnalazioni diramate dal Compartimento ad enti del territorio e riguardanti vulnerabilità riscontrate su sistemi informatici/telematici o per minacce degli stessi. Nel corso del 2017, gli specialisti della Polizia Postale e delle Comunicazioni del Trentino Alto Adige hanno effettuato in Regione 221 incontri nelle scuole e con genitori ed associazioni che hanno coinvolto tra studenti, docenti e genitori circa 32.000 persone. Nonostante la difficoltà operativa di bloccare e recuperare le somme frodate, soprattutto perché inviate verso paesi extraeuropei (Cina, Taiwan, Hong Kong, Nigeria), la polizia postale ha potuto bloccare alla fonte, su una movimentazione di 340 mila euro, ben 112.196 euro e di recuperarne 70.341.

Le sempre più evolute tecniche di hackeraggio, attraverso l'utilizzo di malware inoculati mediante tecniche di phishing, ampliano a dismisura i soggetti attaccati, soprattutto nell'ambito dei rapporti commerciali.

Nel campo delle truffe, invece, da ricordare l'operazione "RecCredit", che ha portato alla denuncia di 46 persone e al blocco di 40mila euro.

Nell'ambito della pedopornografia online 87 persone sono state denunciate in stato di libertà. Da segnalare, inoltre, l'operazione denominata "Saldo e Stralcio" che ha portato, nel Giugno scorso, all'arresto di 6 persone dedite alla truffa legata al fenomeno dei falsi insoluti relativi ad abbonamenti a "riviste" legate alle forze dell'ordine. Il compartimento della polizia postale della Sicilia orientale ha monitorato circa 1.520 spazi web e rimosso diversi contenuti.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.