Pc e iPhone, attenti al Meltdown e Spectre: ecco come difendersi

Share

Pc e iPhone, attenti al Meltdown e Spectre: ecco come difendersi

La decisione è stata presa dopo che alcuni utenti avevano segnalato l'impossibilità di avviare i PC a seguito dell'installazione della patch. Una di queste però è già realtà: si tratta delle nuove patch di sicurezza di Android di gennaio, che assumono una valenza particolarmente importante alla luce delle ultime vulnerabilità scoperte nei chip di pressoché qualsiasi dispositivi uscito negli ultimi anni (qui il nostro articolo approfondito a riguardo).

Aspettiamo ulteriori informazioni per quanto riguarda il campo console sperando di non dover essere costretti ad aggiornare il firmware del dispositivo incorrendo poi in perdite di prestazioni.

Computer, smartphone e altri dispositivi elettronici funzionano grazie a un processore, un componente che gestisce i comandi e coordina le risorse. Le due falle sono dovute al modo in cui sono fatte le architetture dei processori (cioè come sono progettati) quindi, non potendo intervenire fisicamente su di loro, l'unica soluzione passa attraverso modifiche software che possono però comportare rallentamenti.

La società ha altrsì comunicato che Oreo Stabile è "sempre vicino al rilascio". Ecco che la situazione potrebbe girare a favore di queste ultime le quali potrebbero agire nei confronti di Intel per arrivare ad un qualche accordo su, ad esempio, un possibile abbassamento dei prezzi dei futuri processori o magari anche un risarcimento su eventuali danni. Apple Watch non ha problematiche legate a Meltdown mentre il browser Safari sarà aggiornato a breve per potersi difendere in maniera migliore da Spectre.

Intel, ARM e AMD sono tutte coinvolte nella vicenda 'Spectre' e 'Meltdown', e Google ha già avviato i lavori per porre rimedio alla questione. L'azienda raccomanda inoltre di scaricare programmi per i Mac solamente dal suo App Store, dove vengono eseguiti controlli di sicurezza più accurati sulle applicazioni disponibili per il download e per la vendita. A dar vita ad altrettanti ricorsi in sede legale sarebbero stati infatti alcuni possessori di terminali basati su CPU dell'azienda residenti in California, Indiana e Oregon.

AMD, nel frattempo, ancora non ha diffuso alcun tipo di dichiarazione a riguardo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.