Milan, la Procura ha avviato un'inchiesta sulla vendita della società rossonera

Share

Milan, la Procura ha avviato un'inchiesta sulla vendita della società rossonera

A finire nell'occhio del ciclone in questo caso sarebbe la cessione del club che, secondo quanto riportato da La Stampa, sarebbe stata "gonfiata" di circa 300 milioni sui 720 (circa) totali al fine di garantire un'importante rientro di questa cifra in Italia. I dubbi su Yonghong Li inoltre non hanno convinto né l'UEFA né evidentemente la Procura, che ha deciso di aprire un'inchiesta per fare luce su presunte irregolarità dell'operazione. Una bella grana per Berlusconi, nuovamente impegnato con tutte le sue forze anche nella campagna elettorale per le prossime elezioni politiche.

L'inchiesta della Procura starebbe esaminando le diverse operazioni che hanno portato alla cessione del Milan ai cinesi.

I primi dubbi (come quelli espressi dal New York Times) erano già stati suscitati nei primi della presidenza cinese ma l'avvocato storico di Berlusconi, Niccolò Ghedini, aveva consegnato i documenti per attestare la regolarità della provenienza del denaro cinese.

Altra tegola sul Milan e sull'ex presidente rossonero Silvio Berlusconi. Le nuove prove che avrebbero acceso questa miccia, deriverebbero da una serie di flussi di denaro sospetti partiti da Honk Kong.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.