Macron a Roma. Gentiloni: 'con Francia straordinaria amicizia'

Share

Macron a Roma. Gentiloni: 'con Francia straordinaria amicizia'

Prima la visita alla Domus Aurea, poi il vertice a Palazzo Chigi.

"C'è un rapporto franco-tedesco strutturale e all'origine dell'Europa", ha affermato il presidente Macron.

Commentando il sito archeologico, il capo dell'Eliseo lo ha definito "favoloso". C'è una cooperazione economica molto importante. "Il rapporto con l'Italia ha un'altra storia, un'amicizia speciale che non è in concorrenza né inferiore ma complementare con il rapporto franco-tedesco". Spetterà al popolo italiano decidere ed esprimersi ma consentitemi di dire che l'Europa ha avuto molta fortuna ad avere Paolo Gentiloni.

Nel corso della giornata di oggi, inoltre, il Presidente francese e il premier Gentiloni discuteranno del progetto che è stato chiamato "Trattato del Quirinale".ma non solo.

Italia e Francia stanno lavorando alla stesura di un trattato nello "spirito del nostro rapporto forte, strutturandolo per poter dare nuove prospettive, nuove forme di cooperazione che consentiranno di andare oltre". ha spiegato Macron. "Siamo convinti che i dati incoraggianti delle nostre economie rappresentino un'opportunità da non sprecare", ha concluso Gentiloni. "Italia ha fatto un ottimo lavoro per ridurre la destabilizzazione" derivante dal fenomeno migratorio. "Esprimo tutto il mio rispetto per il lavoro condotto e la qualita' della cooperazione".

Il Quirinale avrebbe già individuati i tre membri che dovranno partecipare nell'elaborazione del testo del Trattato. Il modello sarebbe il celebre 'Trattato dell'Eliseo', che Parigi siglò con la Germania dell'Ovest nel 1963.

"Consultazioni bilaterali molto più coordinate" dovrebbero essere previste dal Trattato su una serie di questioni, da quelle europee ai temi della cultura, con un'attenzione particolare per il settore industriale, e in particolare quello "navale, sia civile che militare", dopo l'accordo raggiunto a settembre sui cantieri Stx di Saint-Nazaire. Analogamente, il gruppo di lavoro dei Sei dovrà elaborare alcuni "macro obiettivi" sui quali concentrarsi e coordinarsi, dalla crescita e occupazione alla politica migratoria, dall'ambiente alla formazione, passando dalla difesa comune europea.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.