Lazio: sondaggio Piepoli. M5S, Pd nel panico. Paura di perdere poltrona


Lazio: sondaggio Piepoli. M5S, Pd nel panico. Paura di perdere poltrona

Share

Lazio: sondaggio Piepoli. M5S, Pd nel panico. Paura di perdere poltrona

"Quindi un legittimo dubbio su quali siano i fini che portano un governatore ad adottare determinate politiche viene, visti i finanziatori, visto chi c'è dietro i partiti, visti tutti i discorsi che conosciamo su lobby, banche e tutti gli scandali che abbiamo visto in questi anni".

"Dopo il sondaggio di Piepoli, Pd nel panico". Il candidato del Movimento 5 Stelle si prenderebbe una sonora rivincita se il suo avversario fosse Gori: otterrebbe il 35% dei consensi contro il 26% del rappresentante del centrosinistra.

"Come sapete- conclude- non è nostra consuetudine ragionare in termini numerici, ma questa è la conferma che stiamo lavorando bene, che le nostre proposte sulla sanità pubblica, sulle liste di attesa, sul quoziente familiare e sugli sgravi fiscali alle pmi vengono ascoltate".

"Ancora una volta la Regione Lazio è costretta a smentire le dichiarazioni dell'onorevole Roberta Lombardi".

Per i dem è "positivo anche il sondaggio dell'Istituto Piepoli diffuso oggi sul quotidiano La Stampa, che dà un testa a testa tra Zingaretti e la candidata M5S persino in una simulazione di ballottaggio, dove i M5S sono storicamente più forti, ma che - occorre ricordare - non esiste nelle elezioni regionali, in cui si vota con turno unico". A Zingaretti va il 36% delle preferenze; distanziata a 7 punti Roberta Lombardi, al 29%; mentre Maurizio Gasparri viene stimato al 22%, distante 14 punti. La candidata alle regionali del Movimento Cinque Stelle sostiene infatti che la Regione stia bloccando 750 mila euro frutto degli accantonamenti da parte dei consiglieri regionali pentastellati e destinati al fondo del microcredito.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.