Lavori in casa, bonus e detrazioni fiscali per tutto il 2018

Share

Lavori in casa, bonus e detrazioni fiscali per tutto il 2018

In pratica i nuovi ecobonus presentano una serie di benefici fiscali proporzionali che premiano l'efficienza energetica e le migliori prestazioni in termini di riduzione delle emissioni. Novità introdotte anche per ecobonus e ristrutturazioni edilizie. Il massimo della detrazione possibile andrà per caldaie a condensazione tecnologicamente più avanzate (cioè i dispositivi di classe A con sistemi di termoregolazione evoluti), il minimo invece per quelli meno performanti (classe B). Una detrazione fiscale del 65% è prevista anche per la posa in opera di micro-cogeneratori, ovvero sistemi caratterizzati da un unico dispositivo, in grado di produrre energia elettrica e calore per un impianto di piccola taglia. Infine rimangono inclusi, tra gli incentivi al 65% i lavori di riqualificazione energetica degli edifici esistenti. Tuttavia in questi casi la detrazione è scesa al 50%.

Le detrazioni previste per gli interventi di efficienza energetica sono state prorogate al 31 dicembre 2018 e sono ridotte al 50% per le spese, sostenute dal 1 gennaio 2018, relative agli interventi di acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari e di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione con efficienza almeno pari alla classe A di prodotto prevista dal regolamento delegato (UE) n. 811/2013 della Commissione, del 18 febbraio 2013.

Ecobonus dal 70 al 75 %. Diciamo subito che, nel caso del condominio, se l'assemblea condominiale delibera la sostituzione totale delle antenne private dei singoli condomini con una o più antenne di proprietà del condominio è possibile usufruire del bonus per le ristrutturazioni. I lavori di efficientamento energetico che riguardino l'involucro dell'edificio con un'incidenza superiore al 25% della superficie lorda godranno di una detrazione del 70%.

E' previsto anche il sismabonus, prorogato fino al 31 dicembre 2021, che da quest'anno può essere unificato all'ecobonus per gli interventi di riqualificazione dei condomini. Per ottenere la detrazione dell'80% si dovrà passare ad una classe di rischio minore, mentre per usufruire della detrazione dell'85% si dovrà ridurre il rischio di due classi.

La detrazione - ripartita in dieci quote annuali costanti e di pari importo nell'anno di sostenimento delle spese e in quelli successivi - spetta ai contribuenti che possiedono o detengono, sulla base di un titolo idoneo, l'immobile sul quale sono effettuati gli interventi e che hanno sostenuto le relative spese. Il bonus verde è una detrazione fiscale del 36% dall'IRPEF per le spese sostenute in "sistemazione del verde". Inoltre, è importante sottolineare, che tutte le spese sostenute devono essere debitamente documentate.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.