Laura Boldrini, i giovani padani danno fuoco in piazza al suo fantoccio

Share

Laura Boldrini, i giovani padani danno fuoco in piazza al suo fantoccio

Una Festa della Giöbia davvero singolare quella vissuta a Busto Arsizio: durante la tradizionale festa popolare, infatti, il Movimento Giovani Padani della Lega ha dato fuoco ad un fantoccio raffigurante la presidente della Camera, Laura Boldrini. L'effige della Boldrini era a bordo della nave "Costa Discordia" in partenza il 4 marzo per l'Africa con al timone Francesco Schettino. Lo rende noto Andrea Crippa, coordinatore del Movimento Giovani della Lega.

La sua effigie, con fotografia corredata da slogan contro le politiche migratorie, è stata data alla fiamme in piazza nel comune varesotto, assieme ad altri fantocci rappresentati altri politici: il presidente del consiglio, Paolo Gentiloni, ed il presidente degli Stati Uniti d'America, Donald Trump. Al momento non è stato accertato chi ha realizzato i fantocci di questi ultimi due. "Vi aspettiamo questa sera dalle 19 per il falò e risottata in centro!", avevano scritto. L'agenzia Ansa ne offre ampia documentazione fotografica.

I vertici provinciale e cittadino della Lega di Varese minimizzano: "Goliardia giovanile". In serata, comunque, è arrivata la presa di distanza da parte del coordinamento federale del Movimento giovani padani di Milano: "Ci dissociamo nella maniera più assoluta rispetto a quanto accaduto questa sera nella piazza di Busto Arsizio". Secondo il Carroccio varesino, "il messaggio politico voleva intendere quello di voltare pagina, così come è stato fatto negli anni scorsi con altri rappresentanti politici".

Di diverso avviso la polizia, che nel frattempo ha avviato indagini per identificare i creatori del fantoccio e gli autori del rogo. E sottolineano che la lotta alle "pessime politiche del governo" avviene "con la sola forza delle idee, non con atti di violenza". Si valuterà poi se nei loro confronti siano configurabili ipotesi di reato. Lo stesso coordinamento promette poi di emanare "provvedimenti disciplinari verso i responsabili".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.