Influenza, nel weekend 1817 accessi ai pronto soccorso liguri

Share

Influenza, nel weekend 1817 accessi ai pronto soccorso liguri

L'assessore alla sanità della Regione Liguria Sonia Viale invita a non abbassare la guardia anche se i numeri degli accesi al pronto soccorso dei nosocomi cittadini in sono in netto calo anche perché la situazione resta ancora particolarmente critica e la Liguria si conferma, secondo i dati nazionali, come una tra quelle più colpite con 15 casi ogni mille abitanti, per un totale di 23 mila persone affette da sindrome influenzale.

"L'aumento di accessi dei giorni scorsi - ha detto l'assessore - sono di codici bianchi e verdi, mentre gialli e rossi sono stazionari: l'aumento è riconducibile direttamente all'epidemia influenzale, che ha anticipato il picco anche rispetto all'anticipo registrato l'anno scorso".

Alle 13 di oggi sono state 212 le chiamate alla guardia medica dell'area metropolitana di Genova, in metà dei casi per avere un certificato di malattia: "Lo stesso ministero della Salute evidenzia che c'è stato un brusco aumento dei casi - ha concluso l'assessore - e come tale significa un aumento inatteso e repentino". Il sistema ha retto bene a un colpo davvero forte, ha risposto egregiamente a un evento straordinario.

Genova - Sono stati 1817, gli accessi ai pronto soccorsi liguri tra sabato e domenica mattina: il dato è stato fornito dall'assessore regionale alla Sanità, Sonia Viale, nel corso di una conferenza stampa per fare il punto sull'ondata di influenza che ha colpito la regione, una delle più colpite dal virus, che nell'ultima settimana ha visto un brusco aumento dei casi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.