Il Napoli esce dalla Coppa Italia, l'Atalanta vola in semifinale

Share

Il Napoli esce dalla Coppa Italia, l'Atalanta vola in semifinale

"Abbiamo giocato un buon primo tempo, in cui la squadra ha dettato il gioco e non ha concesso nulla agli avversari. Noi abbiamo fatto abbastanza bene nel primo tempo, con più attenzione e creando opportunità, il secondo tempo invece non mi è piaciuto, ho visto i ragazzi distratti e con la testa tra le nuvole". Stiamo facendo una stagione straordinaria, in campionato forse abbiamo un altro atteggiamento, in Coppa siamo forse meno adatti all'eliminazione diretta e abbiamo sofferto di più - spiega ai microfoni di Rai Sport -. A me non piace l'idea della riduzione delle squadre, si alternano 20 città diverse in 10 anni oltre a quelle che ci stanno di default.

Lamentele per il turnover: "Se vinci fai benissimo, se perdi dovevi far giocare gli stessi". Non può e non deve tuttavia rappresentare una scusa, semplicemente una spiegazione ad una prestazione scialba e sotto tono, condizionata tra le altre cose da un'Atalanta che, come al solito, mette a nudo tutte le difficoltà dei partenopei in fase di impostazione della manovra contro le squadre fisiche ed intense in pressione. Senza l'algerino sulle corsie si soffre: Ghoulam era pezzo pregiato della proverbiale catena mancina orchestrata dal tecnico, averlo perso riduce quel genere di efficacia e deprime ulteriormente il livello delle rotazioni, con il precedente infortunio di Mario Rui che condiziona il suo ingresso in pianta stabile nella macchina sarriana. "Non concedono tanto. Se a Bergamo non giocheremo al 100% avremo problemi". La rete di Mertens al Napoli non basta per arrivare in semifinale.

"Ridurre le squadre di Serie A?". Ci sanno togliere il ritmo, sono fisici e palleggiano bene.

"Ridurrei le partite delle nazionali, evitando le 4 pause i campionati possono finire a fine aprile. Certe partite si possono fare in 30-40 giorni.". Anacronistico pensare che un giocatore che costa alla società 2 mln all'anno vada a giocare contro Cipro, Andorra, Gibilterra in giro per il mondo. "Non mi sto occupando della situazione, se lui fa una scelta personale io non commento".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.