God of War potrebbe esplorare altre mitologie in futuro

Share

God of War potrebbe esplorare altre mitologie in futuro

A dichiararlo è stato Cory Barlog, game director di God of War, che si è sbottonato sul futuro della serie, storicamente ambientata nell'antica Grecia.

Tra questa la possibilità di esplorare nuove mitologie, in particolare quella Maya e quella Egizia (già presa in considerazione in passato). Barlog di fatto ha lasciato intendere come la saga videoludica di Kratos possa avere un lungo e prospero futuro davanti a sé. Seguendo le moderne tendenze degli RPG, i giocatori potranno aggiornare le abilità e gli equipaggiamenti di Kratos, anche se Santa Monica non ha voluto rivelare molte informazioni su quella parte del gioco.

Arteus, il figlio di Kratos, è una sorta di "estensione" delle mosse a disposizione dello spartano, in quanto è possibile mandarlo all'attacco di alcuni nemici o usarlo come arciere per "stordire" chi gli sbarra la strada, in modo da permettere a Kratos di uccidere o addirittura usare come armi tali nemici.

God of War potrebbe esplorare altre mitologie in futuro

"I giochi con mitologia greca sono stati l'epoca "greca" di God of War".

Anche Shannon Studstill, direttrice di Sony Santa Monica ha rilasciato affermazioni che sembrano corroborare quanto detto da Barlog.

God of War è nato con un'ambientazione e una storia ispirate alla mitologia greca classica e, nella sua ultima reincarnazione in uscita su PlayStation 4, arriva nella mitologia norrena. Alcuni nemici, ad esempio, sono immuni all'ascia di Kratos, altri sono impossibili anche solo da scalfire, infatti gli elementi ambientali saranno fondamentali per proseguire attraverso alcune battaglie.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.