Figc, parla Lotito: "12 club sono dalla mia parte"

Share

Figc, parla Lotito:

Se ho la maggioranza? "E il Coni farà le sue scelte". La soluzione va trovata ormai all'interno di queste probabili coalizioni, candidature esterne sono fuori tempo e pericolose. Siamo in attesa di riscoprire la capacità della Lega di A di riportare in auge la sua leadership. La Lega di A però è interessata a portare avanti un suo candidato. "Ti apprezzo come presidente della Lazio e imprenditore ma per me non puoi rappresentare il rilancio del calcio italiano perché non ho condiviso la tua gestione della Lega negli ultimi anni". Noi non accetteremo gli stessi metodi del passato. Il quotidiano romano, nel pezzo che presenta la corsa alla poltrona che fu di Tavecchio, traccia il profilo della squadra di sostenitori di Lotito. "Albertini? È un nome concreto ma purtroppo non è ricercato da altri, è questo il problema", conclude Tommasi.

Capire chi possa spuntarla, oggi, non è lecito. Poi faremo le nostre valutazioni. Non abbiamo pregiudizi nei confronti di nessuno. "Qualche dubbio su di me c'è, ma la mia volontà è questa e so che è un ruolo diverso rispetto a quello attuale". Se arriviamo alle elezioni con tre candidati al primo turno noi non votiamo. Una scalata ai vertici della Figc che parte però monca, visto che metà della Serie A di fatto non lo appoggia e non lo voterebbe (fra queste tutti i top club a partire dalla Juve). Cairo e Marotta (entrambi mercoledì avevano declinato l'invito a candidarsi) hanno cercato di farlo ragionare prendendo in considerazione altre strade. La Lega Serie A ha consultato tutte le componenti. "Andrò a Milano e ascolterò le richieste dalla Lega di A. Valuteremo il loro eventuale candidato, la LND rappresenta il 34% e deve essere rispettata".

Della Serie A spaccata emerge un uomo con una mano in tasca: Claudio Lotito tiene lì la propria candidatura a presidente della Figc. La Lega serie A è spaccata. Per il numero 1 dei Dilettanti, l'incontro "è stato positivo, vedremo le successive determinazioni".

"Una eventuale candidatura di Lotito alla Figc?". Proprio Damiano Tommasi è tornato in prima fila a difendere un club di Lega Pro, il Vicenza, che potrebbe creare grande imbarazzo proprio a Gravina, qualora dovesse saltare lasciando il girone B orfano di ben due società a campionato in corso.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.