Festival di Sanremo 2018: ecco i cachet dei tre conduttori

Share

Festival di Sanremo 2018: ecco i cachet dei tre conduttori

"Mi piacerebbe vedere un Dopo Festival più rosa, più pop, magari in diretta dalle camere d'albergo dei cantanti, perché è lì che succede la qualunque..."

All'incontro, presieduto dal prefetto di Imperia, hanno preso parte, oltre ai vertici provinciali delle forze di Polizia, il comandante provinciale dei vigili del fuoco, l'assessore al Patrimonio e protezione civile del Comune di Sanremo, unitamente al comandante della Polizia municipale, il dirigente del servizio 118, nonché i dirigenti della Rai che sono impegnati nell'organizzazione della manifestazione canora e degli eventi collaterali.

Il Festival di Sanremo, quest'anno condotto dal trio Baglioni-Hunziker-Favino, non è mai stato raccontato così. Cantanti, gruppi che si sciolgono, gruppi che si ammucchiano, uomini con donne, donne con donne. "I miei occhi, negli anni, hanno visto cose che voi umani, non potete neanche immaginare", ha confessato Giovanni Ciacci.

Per evitare di essere frainteso Giovanni Ciacci ha preferito togliere qualsiasi dubbio con una dichiarazione: "A Sanremo si sc#@a sempre".

Le prove con l'orchestra del Festival di Sanremo sono iniziate per tutti i partecipanti alla kermesse, come ad esempio Renzo Rubino che torna sulle tavole dell'Ariston con un brano che si intitola Custodire. "Una parte della città si trasforma improvvisamente in una sorta di club per scambisti di Jessica Rizzo". Ciacci appoggia l'iniziativa di Cristiano Malgioglio e Laura Pausini per il conferimento di un premio alla carriera a Milva che per problemi di salute ha abbandonato le scene: "Spero solo che Baglioni lo faccia, anche perché il nostro è un Paese che dimentica troppo spesso il passato e non è giusto".

Al timone del Festival, come è già noto da un po', troveremo Claudio Baglioni che in un primo momento aveva smentito la notizia, affermando che non sarebbe stato il conduttore della kermesse canora. Dello smoking di Favino? I conduttori? Promossi, perché comunque sono tre numeri uno nel loro mestiere. Secondo Giovanni Baglioni sembra uscito da un cartone animato, Favino, adorabile, orgoglio nazionale all'estero dovrebbe mettersi in mutande, mentre la Hunziker è molto brava ma non è certamente la donna più elegante d'Italia: "Speriamo solo che il marito faccia un miracolo per lei e per quegli occhietti che non le si vedono proprio più".

"La verità? Barbara d'Urso. Naturalmente parlo di lei da sola, al massimo con Baglioni vicino".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.