Elisabetta Canalis, le lacrime in tv in ricordo del padre scomparso


Elisabetta Canalis, le lacrime in tv in ricordo del padre scomparso

Share

Elisabetta Canalis, le lacrime in tv in ricordo del padre scomparso

Elisabetta Canalis oggi è una donna affermata, ha una splendida famiglia, ha avviato una nuova attività nel fitness con l'amica di sempre Maddalena Corvaglia, ma il vuoto lasciato dal genitore non potrà essere colmato con nessuna di queste cose.

E, stando a quanto confessato dalla stessa showgirl, non è l'unico momento lacrimoso vissuto dalla Canalis, che a Tv Sorrisi e Canzoni ha dichiarato di aver sentito moltissimo la mancanza della figlia Skyler e di aver vissuto momenti molto difficili.

"A dire la verità, qualche schiaffo se l'è preso". "Elisabetta, vuoi mettere alla prova il tuo amore per Costantino vivendo con lui in tutto e per tutto la vita di due coppie locali durante il vostro viaggio in Giamaica?".

Elisabetta, insieme con Valeria Marini, Eleonora Giorgi e Paola Ferrari, parteciperà alla trasmissione Le spose di Costantino, in onda da giovedì 11 gennaio su Raidue. "Come mi spiego che, pur avendo ormai solo apparizioni sporadiche, sono ancora così popolare in Italia?" Io invece lascio fare. Per esempio, se lei si mette in bocca delle cose, so che lo fa apposta per farci prendere paura. "Sono solidale al cento per cento con chi ha subito uno stupro ma non posso mettermi nella lista delle persone molestate", ha spiegato. Anni fa è capitato di incontrarlo a una cena. Da un lato sono contenta che questo sistema sia emerso, perché la prossima volta un uomo potente, prima di chiedere favori sessuali a un'attrice agli esordi o a una modella, ci penserà due volte perché non vorrà rischiare di finire sui giornali. Ma soprattutto nessun lusso, ne resort a cinque stelle, i neo sposi dovranno comportarsi secondo "le regole" delle altre coppie del Paese che li ospita se non addirittura sostituirle, assumendo la loro identità, conducendo la loro vita, facendo il loro lavoro e accudendo le loro famiglie. Le due sono state confermate per ben tre stagioni lavorando a Striscia dal 1999 al 2002. "Purtroppo invece si è fatto un gran calderone".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.