Cocaina e hashish nell'appartamento occupato abusivamente: pusher bresciano in manette

Share

Cocaina e hashish nell'appartamento occupato abusivamente: pusher bresciano in manette

Si tratta di tre palermitani e tre agrigentini.

Qui, in relazione ad una serie di informazioni raccolte dai poliziotti, era presumibile si trovasse un grosso carico di droga e ciò nonostante l'immobile fosse abitato da una donna, casalinga insospettabile ed incensurata. Durante una perquisizione domiciliare i carabinieri hanno scoperto oltre 4 chili di hashish, suddivisi in vari panetti, sotterrata in giardino; parte della droga era invece dentro un sacchetto della spesa che i giovani avevano con loro al momento del controllo in strada. I militari hanno sequestrato inoltre quasi 5 mila euro in contanti. Si confermano così sempre pronti e reattivi i due cani in "fiamme gialle", "Donny e Ulla", che, solo nel periodo delle festività appena trascorse, hanno contribuito a far individuare e segnalare alle Autorità competenti ben 12 persone per detenzione di stupefacenti, di cui due arrestate.

L'operazione messa in atto rientra in una più ampia gamma di servizi intensificati di recente su disposizione del comando provinciale dei carabinieri di Lecce, finalizzati a contrastare i reati predatori e lo spaccio tra la città e i comuni limitrofi, che proseguiranno nei prossimi giorni. Negli ultimi tre mesi, sono stati numerosi i blitz effettuati, come numerosi pusher finiti in manette. Vasta anche la varietà dello stupefacente. Considerata la consistente quantità di stupefacenti sequestrata, il magistrato di turno ha disposto l'arresto del maghrebino e l'accompagnamento presso il penitenziario delle Novate dov'è tuttora recluso.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.