Bonus gas 2018: come risparmiare sulla bolletta del gas

Share

Bonus gas 2018: come risparmiare sulla bolletta del gas

Gli utenti che rientrano in una di queste categorie possono ottenere il bonus gas 2018 per avere uno sconto sulla bolletta presentando domanda presso il Comune di residenza oppure rivolgendosi al Caf con l'apposito modulo scaricabile dal sito dell'Aeegsi (l'Autorità per l'energia elettrica, gas e servizi idrici). Di seguito tutto quello che c'è da sapere e i link utili per il download dei documenti da compilare e presentare per ottenere questa sovvenzione statale. Anche in questo caso è previsto uno sconto in bolletta per le famiglie meno abbienti e che hanno un certo ISEE o che hanno un particolare problema di salute che prevede l'utilizzo delle apparecchiature salvavita. Questo bonus potrà essere ottenuto da tutti i clienti domestici che risultano intestatari di un contratto di fornitura di gas per la propria abitazione di residenza e dura circa 12 mesi. Tale agevolazione può essere richiesta da coloro che non superano il reddito di 8.107,5 euro annui, mentre per famiglie che hanno più di 3 figli a carico, l'ISEE non deve superare i 20 mila euro.

Cosa fare quando scade il bonus gas 2018?

Direttamente dalla bolletta della luce, ma non in un'unica soluzione, piuttosto è suddiviso nelle diverse bollette che corrispondono ai consumi dei 12 mesi dopo la presentazione della domanda.

Questi sono i requisiti per beneficiare del bonus sociale gas 2018 e risparmiare in bolletta. Parliamo del codice POD che identifica le singole utenze e la potenza della fornitura. Per poter presentare domanda c'è bisogno di avere con sé un documento di identità, una eventuale delega qualora la richiesta sia effettuata da una persona che non è intestataria delle utenze, l'attestazione ISEE in corso di validità, il CF riportante i componenti del nucleo ISEE, l'allegato FN che riguarda il riconoscimento di "famiglia numerosa" (solo se si fa domanda in quanto appunto "famiglia numerosa") e il modulo A compilato nelle sue varie parti. Possono avere accesso al Bonus Gas 2017 anche nuclei familiari con più di 3 figli a carico e Isee non superiore ai 20.000 euro. Occorre, però, recarsi presso il nuovo Comune o al Caf di riferimento e presentare il modulo VR (la sigla sta, ovviamente, per variazione residenza).

Successivamente, all'accogliemento domanda bonus gas 2018, verrà erogato uno sconto mensile sulla fornitura del gas.

La percentuale di sconto dipende da diversi fattori, come la zona climatica ma anche dai componenti del nucleo familiare.

Come richiedere il bonus gas 2018?

La domanda può essere presentata al Comune dove si risiede e in allegato vanno messi tutti i documenti necessari.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.