Bologna, Carlo Verdone e la sua 'Benedetta follia' al cinema Fossolo

Share

Bologna, Carlo Verdone e la sua 'Benedetta follia' al cinema Fossolo

Arriva oggi al cinema, su più di 700 schermi, l'ultima fatica di Carlo Verdone, quella Benedetta Follia che segna la sua rinascita, già osservata in L'abbiamo fatta grossa con Antonio Albanese. Il film è nei cinema dall'11 gennaio. Durante entrambi gli appuntamenti sarà presentato il cartellone del cineforum per i prossimi mesi, che si aprirà il 24 gennaio con il documentario "Noi, i neri" del regista varesino Maurizio Fantoni Minnella. Il confronto tra il vecchio e il nuovo Verdone riassunto in una scena in cui Guglielmo parla allo specchio con un se stesso più giovane alla Troppo forte - è ancora tutto, davvero da esplorare. E questa "pacatezza" si riflette anche nel personaggio di Guglielmo, figlio 'd'arte' alla guida di uno storico negozio di paramenti sacri (il Ghezzi di Via dei Cestari, dietro al Pantheon), appena lasciato dalla moglie scappata con la sua stessa commessa, e 'costretto' ad adeguarsi ai tempi cercando l'anima gemella sulla app LovIt con l'aiuto della travolgente 'pigmaliona' Luna.

Partner femminile del regista romano è Ilenia Pastorelli, che veste con disinvoltura i panni di Luna, esuberante "romanaccia" in ecopelle e lustrini, capace di rivoluzionare la vita del suo "noioso" datore di lavoro, piantato in asso dopo venticinque anni di matrimonio dalla moglie (Lucrezia Lante della Rovere) per una donna. Saprà l'amore trovare strade inaspettate?

Benedetta follia: la nostra intervista a Carlo Verdone ea Ilenia Pastorelli

L'appuntamento è per sabato 13 gennaio alle 21.15 al cinema Fossolo di viale Lincoln, 3.

"L'inganno" di Sofia Coppola, film premiato al festival di Cannes 2017 per la miglior regia, che porterà gli spettatori in piena Guerra di Successione, all'interno di un internato del profondo Sud per ragazze di buona famiglia, nel quale viene data ospitalità a un soldato ferito, sconvolgendo l'equilibro dell'istituto.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.