Bitcoin, quotazione a picco: pesa la stretta della Corea del Sud

Share

Bitcoin, quotazione a picco: pesa la stretta della Corea del Sud

Secondo gli osservatori, tale ridimensionamento può derivare da tre motivi. Sell off che ha portato il Bitcoin a capitolare fino a -17%, a $14.820, e a soffrire così la perdita più sostenuta in più di due settimane.

Gli analisti stanno guardando alla Corea del Sud come possibile ragione delle ultime flessioni.

In Cina il mining di Bitcoin è talmente redditizio che anche se la cryptovaluta perdesse il 50% i miners continuerebbero a far soldi: questo è quanto rivela uno studio condotto da Bloomberg New Energy Finance. Per questo ci dobbiamo aspettare investimenti in startup complementari. Queste misure del governo sudcoreano, sono giunte in tutti i mercati globali.

Il ministro della Giustizia coreano ha precisato che i Bitcoin stanno prendendo sempre di più l'aspetto del gioco d'azzardo e la speculazione.

La moneta digitale Bitcoin comprende circa il 35% del mercato totale delle criptovalute, ed è quindi definita attualmente la più influente moneta digitale del mercato. Fatto sta che proprio quest'aria tesa sta contribuendo ad affossare il valore della criptomoneta.

Il governo della Corea del Sud ha avviato il primo passo ufficiale per mettere al bando lo scambio di criptovalute all'interno del paese: una mossa shock che fa raggiungere il picco all'escalation di notizie e colpi di scena avviata nell'ultimo scorcio dell'anno appena concluso, con il fallimento della piattaforma di scambio bitcoin Youbit a seguito di un pesante attacco hacker e proseguita con la raffica di ispezioni ordinate dal governo centrale su 6 istituti bancari che trattano bitcoin. Se si considerano gli anni precedenti poi l'exploit dei bitcoin è ancora più importante, visto che nel 2009 una singola moneta valeva pochi centesimi di dollaro. Si conferma insomma un inizio anno in ribasso per BTC. Come dichiarato dal ministro, attraverso il suo dicastero le autorità centrali sono in procinto di elaborare un decreto per vietare l'acquisto e la vendita di bitcoin, ma per tramutare questo atto in legge occorre una maggioranza qualificata all'Assemblea Nazionale di almeno 297 membri: un processo che potrebbe richiedere, per essere definitivamente concluso, diversi mesi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.