Ancarano di Norcia, centro polifunzionale, indagato sindaco Norcia

Share

Ancarano di Norcia, centro polifunzionale, indagato sindaco Norcia

La struttura è stata posta sotto sequestro. In difesa del sindaco Alemanno è subito scesa la Presidente Catiuscia Marini. "E' chiaro che c'è qualcuno che si sta divertendo a fare inceppare un sistema che già di suo ha difficoltà ad operare, il paradosso è che questo progetto, per il suo spessore, dovrebbe essere sovvenzionato dalle istituzioni, inconcepibile che vada avanti con contributi e fondi privati, nel caso specifico grazie ad associazioni di volontariato e alla generosità di alcune amministrazioni comunali". Ci sono state oltre 70 mila scosse sismiche in questi mesi, di cui ben sette superiori al 5° grado di magnitudo e ben mille tra il 4° e il 5°.

Il centro è stato interamente finanziato con una donazione privata. "La magistratura - spiega - mi contesta che la struttura sarebbe dovuta essere autorizzata con procedura ordinaria in quanto non avrebbe le caratteristiche delle strutture emergenziali". Sinceramente se l'avviso di garanzia è per l'autorizzazione ambientale nella gestione dell'emergenza sismica, allora ci dimettiamo tutti perché stiamo mettendo la nostra faccia con le persone a rappresentare lo Stato sul territorio!? "Sono esterrefatta - ha dichiarato la Marini - nessuno di noi si vuole sottrarre ai controlli, specie quelli della magistratura, ma questa vicenda di Ancarano sembra una beffa". "Noi sindaci italiani - continua Decaro - siamo tutti solidali con il sindaco Alemanno". "Sarà opportuno che il Presidente del Consiglio Gentiloni e il capo dipartimento Borrelli, in mancanza di giurisprudenza, facciano chiarezza". P.S. L'avviso di garanzia - conclude la Marini - è stato mandato anche al presidente della pro loco di Ancarano, Venanzo Santucci, una persona perbene che si è data da fare dal primo giorno del sisma per la sua comunità, e all'ingegner Tacconi direttore dei lavori.

Folta la schiera anche di politici che esprimono solidarietà. "C'è un apparato burocratico fuori dalla realtà, che vive per se stesso, indifferente rispetto alle situazioni e ai problemi che dovrebbe risolvere".

Su Facebook, immediata è scattata la solidarietà al sindaco di Norcia con commenti molto critici nei confronti dei giudici.

Le parole del senatore Candiani. "Da noi, se ci sono da fare azioni risolutive, riceveranno il massimo sostegno, ma bisogna impedire che ci siano sabotaggi da burocrazia cieca".

"È avvilente - ha aggiunto il vice segretario Virginio Caparvi - constatare che la parte più bella dell'Italia, quella della solidarietà e del riscatto delle popolazioni in difficoltà sia oggetto di vessazioni". Esprimo piena solidarietà alla comunità di Ancarano augurandomi che il progetto "Casa di Ancarano" possa proseguire e diventare non solo una struttura emergenziale ma un luogo utile al processo di ricostruzione più importante, la ricostruzione del tessuto sociale.

Difficile accettare con indifferenza l'avviso di garanzia indirizzato al sindaco di Norcia, Nicola Alemanno.

Solidarietà al Sindaco di Norcia Nicola Alemanno anche da parte del consigliere regionale Claudio Ricci: "Quando c'è un sisma, come in una "guerra", si deve agire rapidamente in deroga a tutte le normative altrimenti ci si blocca".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.