Allarme malaria: due nuovi casi al vaglio dei medici

Share

Due fratelli di 18 e 14 anni, originari del Sudan, si sono presentati al Pronto soccorso dell'ospedale della città con i tipici sintomi della malaria. Papà che, tra l'altro, non vedevano da nove anni.

Già nella notte, i due ragazzi sono stati trasferiti uno all'ospedale Amedeo di Savoia di Torino ed uno all'ospedale di Asti, nel reparto malattie infettive.

Paura a Caluso dove alla vigilia di capodanno si sono registrati due casi di malaria.

I sintomi accusati dai ragazzi sudanesi, una volta arrivati in Italia, sono stati cefalea, febbre, sudorazione marcata, nausea, vomito e dolori muscolari.

Di qui il ricovero d'urgenza nell'ospedale di corso Galileo Ferraris di Chivasso, con i medici che dopo qualche accertamento hanno subito capito come si trattasse di malaria. Come da prassi l'Asl To4 ha attivato tutte le procedure del caso specificando che "non esiste alcun rischio di contagio".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.