Zenga: "Brignoli portiere futurista, lo porterò con me"

Share

Zenga:

Potrebbe essere la cronaca della rete messa a segno domenica contro il Milan da Alberto Brignoli, portiere bergamasco del Benevento. Molti si sono chiesti se in passato in Italia altri portieri hanno fatto gol. In realtà vantava una presenza in A con la Sampdoria, nel 2015/2016, ma a fine campionato quando non conta nulla e si pensa alle vacanze. Tanta panchina e nel gennaio 2017, complice l'infortunio di Rosati, la chiamata del Perugia in Serie B. Brignoli è titolare e protagonista, in estate il club dei grifoni vuole continuare con lui ma la chance del Benevento, giocarsi una maglia in Serie A, è più forte. "Ha fatto un tuffo da portiere, un gol straordinario di una difficoltà incredibile e sicuramente più difficile del mio". C'è anche un portiere italiano che ha segnato nelle coppe: stagione 2006/2007, Marco Amelia difende la porta del Livorno e in Coppa Uefa contro il Partizan Belgrado mette a segno un gol di testa che permette ai toscani di accedere ai sedicesimi di finale della competizione. Sono felice per tutta la gente e per il presidente che ci è sempre stato vicino.

"Sono andato a saltare e ho chiuso gli occhi". Detto questo lui è un portiere che interpreta il ruolo in modo diverso. Mi dispiace un po' dirlo dopo una carriera da portiere, che crede molto nell'importanza del suo ruolo: mi è capitato anche di parare rigori decisivi, ma mai di provare un'emozione del genere.

SALVEZZA - "Noi crediamo nella salvezza, cambia forse qualcosa a livello psicologico perché siamo giovane con poca esperienza. A volte poi gli episodi girano male e quando vanno così girano male per tutti".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.