Una lista moderata con il Pd Si chiama "Civica popolare"

Share

La lista nelle intenzioni dei proponenti è il primo passo per la costituzione di una forza politica di ispirazione popolare europeista e riformista "per fronteggiare ogni deriva populista e proseguire sul sentiero della ricostruzione civile, sociale e materiale del Paese", si legge in una nota.

"Obiettivo fondamentale - si legge ancora nella nota - sarà combattere le crescenti disuguaglianze; risollevare la condizione sociale ed economica del ceto medio; sostenere le famiglie e le imprese".

Nella notte dopo i tanti incontri e i tanti colloqui per trovare una quadra comune, si è conclusa una lunga riunione che oltre a vedere la partecipazione di tutti i big di AP, Alfano compreso, ha messo intorno ad un tavolo tutti gli esponenti centristi per trovare la sintesi al progetto di rinascita centrista intorno alla Margherita e al nome di Lorenzin come simbolo di continuità col Governo Gentiloni, sempre più apprezzato dagli italiani.

Dentro la lista "Civica Popolare" ci saranno anche Centristi per l'Europa di Pierferdinando Casini, del ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti e di Gianpiero D'Alia, Democrazia Solidale di Lorenzo Dellai (ex presidente della Provincia di Trento) e Andrea Olivero (Vice ministro alle politiche agricole alimentari e forestali nel governo Gentiloni), L'Italia è Popolare, ossia l'area politica cattolico-democratica guidata da Giuseppe De Mita (nipote dell'ex leader DC Ciriaco) e l'Italia dei Valori, guidata da Ignazio Messina. "La lista si pone perciò a sostegno dell'area politica che ha supportato fino in fondo i governi di questa legislatura".

Il nuovo movimento, "Civica Popolare" avrà nel simbolo una margherita che simboleggia la convergenza di diverse sensibilità su un progetto politico al servizio del Paese.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.