Sparò a ladro provincia Brescia, condannato a 4 mesi più del malvivente

Share

Sparò a ladro provincia Brescia, condannato a 4 mesi più del malvivente

L'uomo ora ha patteggiato una condanna a due anni e 8 mesi per tentato omicidio, di quattro mesi superiore a quella inflitta a Cristian Filimon, il ladro ferito.

Svegliato dal boato dell'esplosione che aveva appena fatto saltare in aria un bancomat, Giuseppe Chiarini uscì di notte sul balcone e sparò con il suo fucile contro i ladri che assaltavano lo sportello del Credito Cooperativo.

Anche il romeno, infatti, ha patteggiato, ma per lui la sentenza ha stabilito una pena inferiore di quattro mesi rispetto al cittadino italiano. "Ho sentito rumori, mi sono affacciato e ho visto gente incappucciata e armata che mi diceva di rientrare in casa". Al telefono, i membri della banda parlavano così: "L'Italia una volta era buona, adesso è buona solo per fare bancomat, qualsiasi altra cosa non va qui in Italia". "Purtroppo questa è l'Italia" ha commentato Giuseppe Chiarini. Due anni e otto mesi e un'altra preoccupazione: "Rischio anche di dover risarcire il ladro che ho ferito, perché se dirà che non potrà più lavorare, lo dovrò mantenere per tutta la vita".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.