Roma, Blitz Forza Nuova sotto redazione Repubblica, un fermato

Share

Roma, Blitz Forza Nuova sotto redazione Repubblica, un fermato

Blitz di Forza Nuova.

Un gruppetto di militanti di Forza Nuova, circa quindici, hanno fatto irruzione nel cortile interno dell'edificio del gruppo Gedi (ex Espresso) di via Cristoforo Colombo che ospita le redazioni, tra le altre, de la Repubblica e del settimanale l'Espresso. "Una pezza con scritto "Boicotta L'Espresso La Repubblica", torce accese per "illuminare" la verità contro le menzogne dei pennivendoli di regime e maschere sul volto". Con simile forza, il Presidente del Senato afferma su Twitter "Un gravissimo attacco fascista contro la libertà di informazione alla sede di Repubblica".

"Credo che ci siano dei gesti, in questo momento, in questo paese, che sono preoccupanti". Quando lo squadrismo supera il virtuale e non si vergogna di toccare materia incandescente, tipo intimidire l'uscita di un giornale, è un livello che si alza, un confine che viene abbattuto. Non mancano le minacce: "Roma e l'Italia si difendono con l'azione, spalla a spalla, se necessario a calci e pugni. Oggi rappresentiamo ogni italiano da chi con la penna favorisce Ius soli, invasione e sostituzione etnica". Le chiacchiere dei politicanti o le false opposizioni (vedi destre al soldo di Berlusconi) sono nemiche del popolo quanto, se non di piu', la banda Renzi. "Anche questa nuova "testata" contro l'articolo 21 della Costituzione troverà la risposta che merita attraverso l'illuminazione delle loro attività e delle continue violazioni della legalità costituzionale", è il commento di Federazione nazionale della Stampa italiana e Ordine dei giornalisti.

Il leader di Forza Nuova Roberto Fiore, sentito dall'Ansa, ha dichiarato che quello di oggi è stato "il primo atto di una guerra politica contro il gruppo Espresso e contro il Pd". "Questi infami sappiano che non gli daremo tregua, li contesteremo ovunque". I manifestanti, circa una decina, hanno esposto uno striscione con la scritta "Boicotta La Repubblica e L'Espresso".

Alla redazione di Repubblica è giunta la solidarietà del segretario del Pd Matteo Renzi.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.