Natale a Roma: su Spelacchio arriva l'esposto del Codacons

Share

Natale a Roma: su Spelacchio arriva l'esposto del Codacons

E ora corre in rete la notizia "Spelacchio è morto", con il Codacons che ne chiede la rimozione immediata e ricche polemiche sull'amministrazione Raggi, che fin dall'inizio ha sostenuto fosse una decorazione "sobria e raffinata". Insomma non ha mangiato il panettone.

"E' evidente che in queste condizioni 'Spelacchio' non può più rimanere a piazza Venezia e deve essere rimosso con urgenza - spiega il presidente Carlo Rienzi -". L'anomalia che ha portato i romani a ribattezzare l'abete 'Spelacchio´ sta nel fatto che solitamente anche una volta recise le radici questo genere di alberi restano verdi per un altro mese e mezzo due, cosa non avvenuta con l'albero piantato a piazza Venezia. L'associazione ha inoltre depositato un esposto alla Corte dei Conti del Lazio in cui si chiede di aprire una indagine sulle spese sostenute dall'amministrazione per l'albero di Natale di Piazza Venezia, e accertare eventuali danni erariali per la collettività, disponendo le misure del caso.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.