Napoli, ko in Youth League: esulta il Feyenoord dopo il 4-3

Share

Napoli, ko in Youth League: esulta il Feyenoord dopo il 4-3

Sul 3-3, il Napoli avrebbe l'occasione per vincere e passare il turno.

La partita, in realtà, si mette bene con il gol di un ispirato Zerbin che segna l'1-0 dopo soli dieci minuti sul bellissimo assist di Gaetano. Il ruolo di prima punta viene ricoperto a turno da Palmieri, Gaetano e Zerbin, che tornano a fare gli esterni. Per due volte Schaeper salva il risultato, prima in uscita e poi sventando un tiro dalla distanza sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Prima un lungo lancio a tagliare il campo trova fuori tempo la difesa partenopea, che sbanda e concede il pareggio a Kokcu che batte Schaper con un bel sinistro che rimbalza davanti al portiere prima di insaccarsi. Nella ripresa il Napoli incassa subito il 3 gol, siglato ancora da Kökcü. La partita diventa nervosa e il gioco non decolla più, né da una parte, dove il Napoli fa fatica, né dall'altra, dove il Feyenoord pensa a controllare il doppio vantaggio.

Niente impresa per il Napoli Primavera di Loris Beoni, che al termine di una partita ricca di episodi ed emozioni saluta la Youth League. Al 69′ Palmieri trova il 3-2 dopo una bella iniziativa del subentrato Sgarbi sulla sinistra.

NOTE: Espulso al 30'st Scarf (Na), per doppia ammonizione. Negli ultimi venti minuti succede di tutto. Finisce 4-3 con onore per il Napoli che ha tenuto testa al Feyenoord fino alla fine. I ragazzi di Beoni perdono 4-3 contro il Feyenoord dopo aver recuperato 2 reti in inferiorità numerica e chiudono all'ultimo posto nel girone F, uscendo anzitempo dalla 'Champions Primavera'. Nonostante ciò, l'orgoglio del Napoli porta ad un insperato 3-3 su rigore di Gaetano all'84': con l'uomo in meno gli ospiti spingono a caccia del gol-qualificazione che però non arriva, arrendendosi solamente al 94′, quando il Feyenoord chiude la pratica dal dischetto con El Bouchataoui.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.