Montagnana: salva un cane, giudice lo "premia"

Share

Protagonista della vicenda Bruno Zampieron, che dopo essere stato multato e aver subito una decurtazione dei punti della patente, ha presentato un ricorso al comune di Montagnana, poi accolto dal giudice di pace Marco Suttini.

Lo scorso 24 aprile 2017, Bruno, che opera per conto della coop per gli animali Triveneta Multiservizi, ha ricevuto una segnalazione da Montagnana, in provincia di Padova, di un investimento multiplo subito da un povero cane nel mezzo di un incrocio ed è accorso sul posto. "Per necessità ho avvicinato mio furgone al cane, per soccorrerlo meglio e impedire che fosse investito di nuovo", ricorda Zampieron. "Ho stabilizzato il cane, sistemato l'animale nella barella e controllato il chip, ma il Vista Red mi ha fatto parecchie foto". Così facendo gli sono stati restituiti i punti della patente. L'articolo 54 del Codice penale prevede infatti la non-punizione in "stato di necessità", per scongiurare cioè il pericolo attuale di un danno grave ad una persona.

"In passato il comune sentire non era sufficientemente sensibilizzato dalle tematiche ambientaliste ed animaliste, anche perché ancora dipendente da una cultura che ammetteva lo sfruttamento degli animali". Doppia vittoria: oltre al ricorso andato a buon fine, il cane soccorso grazie all'intervento di Zampieron è riuscito a sopravvivere.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.