Marchio Steve Jobs, azienda napoletana la spunta contro Apple

Share

Marchio Steve Jobs, azienda napoletana la spunta contro Apple

È l'origine del brand "Steve Jobs". Vincenzo e Giacomo Barbato sono riusciti nell'impresa storica di battere Apple in tribunale e appropriarsi del nome dell'iconico co-fondatore della Mela, nonché visionario del mondo informatico. "Ci sono arrivati quattro enormi faldoni in ufficio direttamente dalla sede della Apple a Cupertino".

Causa che ha visto il giudice dar ragione ai due fratelli, dal momento che il marchio "Steve Jobs" non era mai stato registrato dai legali del colosso della Silicon Valley.

La Apple ci ha attaccati su un particolare del logo: la J che appare morsicata, richiamando la celebre mela.

I due fratelli hanno potuto raccontare la loro incredibile storia solo negli scorsi giorni, al termine del lungo iter di tutela del marchio, ma possono farlo da vincitori. Con il nuovo marchio Steve Jobs i due imprenditori campani intendono sfornare capi d'abbigliamento a tema informatico e accessori hi-tech, continuando in una professione che affrontano da anni per conto di terzi.

Apple fa causa a Steve Jobs e la perde, affermazione giusta ma che necessita di un piccolo chiarimento. Ma una lettera non è un frutto e di conseguenza quello sulla lettera non può essere un morso. A tal proposito infatti, la l'Ufficio per l'armonizzazione nel Mercato Interno ha rigettato per intero le accuse di Apple.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.