Israele:Gerusalemme capitale 3.000 anni

Share

Israele:Gerusalemme capitale 3.000 anni

Quest'ultima non riconosce infatti la sovranità di Israele su Gerusalemme e molti Paesi che hanno relazioni diplomatiche con Israele hanno le proprie ambasciate a Tel Aviv, non a Gerusalemme. "Dobbiamo rimanere concentrati sugli sforzi per riavviare il processo di pace ed evitare qualsiasi azione che possa minare questi sforzi", ha fatto sapere l'ufficio dell'Alto rappresentante Ue per la Politica estera, Federica Mogherini. In questi giorni (secondo alcune voci non confermate nella giornata di domani) Trump dovrebbe annunciare la sua nuova decisione. L'amministrazione di Washington ha confermato che il presidente Usa e Macron hanno discusso della situazione generale in Medio oriente e in Iraq, senza però fornire indicazioni sullo scambio di opinioni a proposito della posizione americana su Gerusalemme.

E che la possibile decisione di Trump serva ad alimentare il fanatismo e la violenza lo dimostrano le parole di Hamas che chiama i palestinesi alla terza intifada e quelle di Abu Mazen che parla di "fine delle possibilità di pace", anche se questa non è proprio una novità. Dichiarazioni di guerra, quelle del premier turco sempre più vicino all'islam radicale. L'invito ad astenersi dal compiere decisioni che causerebbero una riaccensione del conflitto in Medio Oriente arriva anche dal segretario della Lega araba, Ahmed Abul Gheit: "Se dovesse accadere, avrà ripercussioni non solo sulla situazione palestinese ma in tutta la regione araba e islamica". La risposta del governo Netanyahu si è fatta attendere poco: Gerusalemme è capitale storica, "senza riguardo se sia riconosciuta o meno da Erdogan", ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri, Emmanuel Nahshon.

Lunedì 4 dicembre la Casa Bianca ha affermato che il presidente Donald Trump rinvierà la decisione relativa al trasferimento dell'Ambasciata degli Stati Uniti in Israele da Tel Aviv a Gerusalemme.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.