Inter, Zanetti: "Lasciamo le polemiche con la Juve da parte"

Share

Inter, Zanetti:

A Torino bisogna giocare la partita a viso aperto, colpo su colpo: "andiamo a giocarcela".

L'argentino ha anche anticipato i temi della sfida di sabato sera: "Speriamo che sia una partita tra due grande squadre che non partorisca alcuna polemica arbitrale. Tutto quello che si è fatto finora è frutto di Spalletti e della squadra". Per noi vuol dire tanto, vuol dire che si stanno facendo le cose per bene, che i ragazzi ci credono, come ci crediamo noi, i tifosi.

IL CAMPIONATO - "Se mi aspettavo l'Inter lassù? Si".

Infatti, secondo lo storico capitano, questa sarà una settiamana importante per i nerazzurri che andranno a disputare una delle gare più importanti della stagione. Attualmente, il centravanti dell'Inter è tra i migliori attaccanti del mondo, se non il migliore. La squadra fa del lavoro quotidiano la sua forza e si è visto nelle prime 15 giornate. È una squadra compatta e con grande personalità. Zanetti preferisce evitare di gettare ulteriore benzina sul fuoco: "Non è il nostro stile fare polemiche, noi pensiamo solo alla partita". Negli ultimi giorni, si fanno insistenti le voci che vogliono il passaggio di Icardi dall'Inter al Real Madrid, come riportano i media italiani e spagnoli. "Le parole lasciano il tempo che trovano".

"Tutti si sono messi a disposizione di questa società, questa squadra, consapevoli della maglia che indossano - prosegue Zanetti -". Ci sono i presupposti per poter affrontare la Juventus da grande squadra, con maturità, consapevolezza e umiltà.

A soli 24 anni, Mauro Icardi è già capitano e uomo simbolo di una nuova Inter, trascinatore della formazione di Luciano Spalletti a suon di gol e assist per i compagni.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.