Arrestato a Milano capo ultrà Juve, deve scontare oltre 13 anni

Share

Arrestato a Milano capo ultrà Juve, deve scontare oltre 13 anni

Nei suoi confronti i militari hanno eseguito un'ordinanza per un cumulo pene di 13 anni e 11 mesi. Per questo motivo i carabinieri della Stazione di Cernusco sul Naviglio hanno arrestato Loris Giuliano Grancini, capo ultras del gruppo dei Viking, 'storica' tifoseria della Juventus a Milano.

Grancini è anche finito a processo per aver minacciato e ferito con una coltellata al polpaccio un amico di Merafino, Antonio Genova, per evitare che testimoniasse contro di lui. Nel 1998 riesce a scampare a una sparatoria, un regolamento di conti per uno sgarro sentimentale, in viale Faenza, nella zona della Barona. Ad aprile scorso viene colpito da un Daspo di 8 anni, dopo alcune denunce per istigazione a delinquere.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.